Castles.info - Castelli

Castles.info : Castelli : Italia

Castello di Fénis - Val d'Aosta

Posto su di una collina a lato della Dora Baltea, il castello domina il piccolo borgo di Fénis (13 km circa dalla città di Aosta) creando davvero un’atmosfera fiabesca, arricchita dalla magia del paesaggio della Valle D’Aosta.

Struttura del castello: la pianta è pentagona ma irregolare; sono presenti due anelli di mura merlate; la torre quadrata all’ingresso rappresenta la costruzione più antica, le altre strutture risalgono al XIV secolo. Il castello si sviluppa su 3 piani, ognuno dei quali ha 7 stanze (come 7 sono le torri interne e i varchi da superare per arrivare al cortile interno interamente affrescato e che possiede balconate in legno).

Storia. Il periodo di maggiore prosperità il Castello lo conosce con la signoria della famiglia nobile di Aimone di Challant e del figlio Bonifacio I (dal 1320 al 1420 circa, periodo nel quale assume assetto quasi definitivo). Fino ad oggi non si ha alcuna notizia riguardo la costruzione del castello stesso e della sua storia prima del 1200, secolo in cui appartenne alla famiglia dei visconti di Aosta.
Dopo la morte di Bonifacio I comincia il declino del castello, anche se nel Cinquecento e nel Seicento la struttura dello stesso viene arricchita. Il degrado vero e proprio inizia nel 1700, quando il castello passa al ramo cadetto degli Challant Châtillon, in particolare a Giorgio Francesco che, oberato di debiti, lo vende per modica cifra ai Saluzzo Paesana. Il castello passa così di proprietà in proprietà, tra decadimenti e restauri (fondamentale quello del pittore portoghese Alfredo d'Andrade alla fine del XIX secolo) fino al 1895, anno in cui il console Giuseppe Rosset vende il castello allo Stato italiano.
Purtroppo il grande restauro perpretato tra 1897 e il 1920 sarebbe poi stato cancellato negli anni tra la Prima e la Seconda Guerra Mondiale, per la precisione con inizio nel 1935. A questa fase risale anche il riarredo del castello. Dopo le Guerre, il nuovo restauro e l’apertura del Castello come attrazione turistica.

Pittori: Giacomo Jaquerio (“S. Giorgio che uccide il Drago” e affreschi di Santi e Filosofi presenti nel cortile, XV sec.) e discepoli.

Musei: nelle sale del castello è allestito il Museo del'arredamento valdostano.

Come si raggiunge: Autostrada A5 per Aosta - uscita di Nus; poi seguire la SR 13 per circa un Km, fino al Comune di Fènis.

Visitabile: Si. Da marzo a fine agosto: 9.00 - 19.30. Da ottobre a marzo: 10.00, 12.00 - 13.30, 16.30. Per informazioni: 0165 764263

Sito web: http://www.comune.fenis.ao.it

Tour: http://www.benetour.it/

 

© 2004-2005 Castles.info - Information about the castles, castle hotels and travel service